Le colline a ridosso della pianura

Una cavalcata sulle colline a ridosso della pianura Padana, tra piccoli borghi, facili sterrati e panorami mozzafiato.


Descrizione generale
Luoghi di interesse
Dati del percorso e traccia
Come arrivare e dove posteggiare

Dopo le prime pedalate fuori dalla porta di casa inizio a guardare le colline dell’Oltrepò e penso “che bello sarebbe passare là in bici, proprio sopra quella vigna e poi dentro il bosco”. E come per magia, una strada sterrata lascia l’asfalto e si dirige proprio in quella direzione. Col sorriso stampato sulla faccia non faccio caso alla salita o al fango che si attacca dappertutto. Sono un tutt’uno con la foresta.
.
Bosco Ceresino
Quando mi lascio alle spalle il bosco Ceresino il trauma del ritorno all’asfalto non è così forte. Ormai sono fuori dal caos. Sono sulle colline. Sono nel mio regno.
Attraversando Montalto sfreccio veloce per non cadere nella tentazione di mangiare un gustoso panino col salame sotto quei magnifici castagni del bar Italia, proprio come stanno facendo quei ciclisti. Ci scambiamo uno sguardo di intesa come dire: “ragazzo, questo panino è la fine del mondo”; “lo so, ma non ho proprio tempo di fermarmi”.
La strada si snoda sulla cresta della collina verso quel Castello la in fondo. Sembra un baluardo difensivo affacciato sulla pianura, che blocca lo smog, i rumori, il traffico, lo stress. Quassù queste cose brutte non arrivano.
.
Vista su Cigognola
Superata Cigognola potrei rientrare velocemente a Casteggio. Ma non lo faccio quasi mai. Do un’ultima occhiata alla pianura con aria di sfida; “tu non sei bella come le mie colline” e me ne vado, perdendomi tra stradine e sentieri, tra boschi e vigne, in compagnia di trattori o cinghiali.
Sulle colline ci sono vigne a perdita d’occhio, dove l’uva viene raccolta a fine estate con macchinari all’avanguardia. Ormai è quasi tutto automatico. Poi si arriva in fondo alla valle e la modernità lascia spazio a cataste di legna e case con i camini fumanti durante l’inverno.
.
Vigna di Castello
Un’ultima puntata alla chiesa di Torricella per ammirare ancora una volta questo bellissimo panorama, con la valle che si tuffa nella pianura alla luce del tramonto.
In queste condizioni non si può andare già a casa. Bisogna sfruttare la giornata fino all’ultimo raggio di sole.
Imbocco felice la salita per Oliva Gessi. Non si può neanche definire salita. È talmente dolce e armoniosa che la definirei piuttosto un rilassante passatempo.
.
Torricella Verzate
.
Oliva Gessi
Infine a malincuore imbocco la strada sterrata della Camarà. Senza auto. Al massimo c’è qualche cinghiale a farmi compagnia. L’odore di zolfo mi fa capire che sono nei pressi della sorgente e devo stare attento alle pozze d’acqua se non voglio infangarmi proprio alla fine.
Mentre ripenso al giro fatto, spero che la strada sia lunghissima, che non finisca mai; io e la mia bici, rinfrescati dalla fredda brezza serale e al tempo stesso scaldati dal sole al tramonto, verso quella luce arancione che tinge l’orizzonte.
..
Strada Camarà


Luoghi di interesse:

Posizione perfetta, isolato in mezzo alla natura, per una pausa relax e una merenda al bar. Ci sono molti animali e un centro di allevamento e addestramento cinofilo. Potrebbe essere il posto ideale dove “abbandonare” i membri della famiglia meno avvezzi al ciclismo.
Bar Italia (Montalto Pavese): https://www.ristoranteitalia.org/
Imperdibile panino con salame; Bellissimo cortile con enormi castagni.
.
Bar Italia – Montalto Pavese
Bar Ristorante Pizzeria del Castello (Cigognola): pagina facebook
Tipico ristorante della zona che propone un menù gustoso ed economico per pranzo e un menù alla carta con piatti locali per cena.
.
Bar Ristorante Pizzeria del Castello – Cigognola
Bar Ristorante Pizzeria del Castello – Cigognola

.

Acqua: fontanella nella piazza di Montalto; fontanella nella piazzetta di Cigognola.
Prodotti tipici: possibilità di acquistare salame e miele locali alle bancarelle di Montalto (solo la domenica).
Clicca qui per scaricare i punti di interesse: Oltrepò 001 – Punti di Interesse   


Dati del percorso:

Dati del percorso:
48 km
1100 metri di dislivello positivo.
Questa traccia include alcuni tratti di sterrato. Si sconsiglia di percorrerla dopo lunghe o abbondanti precipitazioni a causa del fango.
Durante il periodo di caccia, occorre prestare attenzione ai cartelli che indicano possibili battute al cinghiale nei boschi; Nel qual caso, cambiare percorso.
Rispettare in ogni caso il codice stradale e i cartelli di proprietà privata.
Clicca qui per scaricare la traccia in formato GPX e KML: Oltrepò 001 – Traccia

Come arrivare e dove posteggiare:

Per raggiungere Casteggio si può comodamente uscire al casello autostradale Casteggio-Casatisma, oppure per chi arriva da Milano, seguire la strada provinciale da Pavia.
I posti migliori dove posteggiare gratuitamente sono i seguenti:
  • Piazza Martiri – Piazza Martiri della Libertà, 27045 Casteggio PV
  • Parcheggio dello stadio (possibili partite nel ween end) – Via Bussolino, 27045 Casteggio PV
  • Parcheggio delle scuole medie – Via Monsignor Alessandro Ghezzi, 27045 Casteggio PV
  • Parcheggio del cimitero – Via Montebello della Battaglia, 27045 Casteggio PV
Clicca qui per scaricare la posizione dei parcheggi: Posteggi Casteggio
In alternativa si può optare per il treno, con la stazione di Casteggio attiva sulla linea Voghera-Piacenza. Consultare il sito http://www.trenitalia.com/ per gli orari. La linea non ha treni frequenti, quindi bisogna prestare molta attenzione all’orario dell’ultima corsa.

 

Condividi pagina:
Share on Facebook
Facebook
Email this to someone
email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *